martedì, maggio 10

preparo la valigia... (102 cose da fare nella vita)

Prima di partire per un lungo viaggio...
24- lavare accuratamente i pensieri e le aspettative; le cose non vanno mai come credi, quindi preparati ad essere sorpreso!
25- piegare i ricordi, i rancori, le gioie che hanno preceduto questo momento; da un viaggio, c'è sempre la possibilità di tornare diversi. Quindi in un certo senso, di non tornare. Preparati a non avere rimpianti, soprattutto mentre nel viaggio abbandoni negli angoli nuovi, le vecchie parti di te.
26 - gettare sassolini, le briciole si sa, le mangiano gli uccelli, per rammentare la rotta di casa. Ovunque essa sia.

12 commenti:

Laura ha detto...

*piegare i ricordi, i rancori, le gioie che hanno preceduto questo momento*, bellissima questa frase...è vero partire e non guardarsi indietro è difficile...ma poi una volta giunti a destinazione...beh è tutta un'altra storia. Magnifico post.

Sabrina ha detto...

eh eh!!carinissimo questo tuo post!!!

albafucens ha detto...

che belli i tuoi propositi da seguire prima di partire :)

.. è vero le cose spesso prendono pieghe diverse da come ci aspettavamo e a volte arrivano anche a sorprenderci superandole le nostre aspettative :)

adoro quel piegare i ricordi.. rancori.. se ne potrebbe fare dei biglietti piccini picciò da aprire solo all'occorrenza, per far posto a ciò che ci aspetta..

e gettare i sassolini come pollicini è un ottimo per segnare dei punti di riferimento

la casa non sono quatro pareti.. io credo che essenzialmente siamo noi e la portiamo sempre ovunque..

un abbraccio e un bacetto

Enzo ha detto...

Bello...Dovrei imparare a lavare le aspettative con un potente detersivo. Si sa, le cose non vanno mai come prevediamo e, ogni aspettativa nasconde una possibile delusione. Prima di un viaggio, vietato portarsi dietro tutta la zavorra dei problemi quotidiani! Ciaoo

Lila ha detto...

@ Laura
eh si..bisogna tener lo sguardo fisso alla meta!


@Sabrina
grazie! mi sto preparando per le ferie..

@ albafucens
speriamo di mantenerli, i propositi..
e nel non farsi aspettative, spero sempre che qualunque cosa avvenga sia piacevolmente sosprendente..
un controsenso da ottimista cronica!
e magari, i bigliettini chiusi, si potessero anche bruciare, e salire portati dal fumo leggero, oltre le cose che ci portiamo appresso sempre. Voglio apprendere l'arte del bagaglio leggero.
Chissà, forse stavolta :)
un abbraccio

@ Enzo
per fortuna a volte le cose vanno meglio, però!
un sorriso allegro..ce la possiamo fare!

Madama Dorè ha detto...

Secondo me, quando scendiamo dal letto al mattino, cominciamo un viaggio con avventure, disavventure ecc...proprio come un vero giro del mondo. Sarebbe bene preparare la valigia secondo la tua ricetta...per "vedere l'effetto che fa". Un abbraccio.

albafucen ha detto...

beh.. allora siamo in due ad essere delle inguaribili ottimiste :)

.. concordo nella vita bisogna cercare di viaggiare leggeri.. mentre a volte ci trasciniamo dietro dei veri e propi macigni, ma per questo c'è la dinamite :)


come dice una frase nella via non ci sono certezze solo ipotesi..

un caro saluto e un abbraccio

Lila ha detto...

"Secondo me, quando scendiamo dal letto al mattino, cominciamo un viaggio con avventure, disavventure ecc...proprio come un vero giro del mondo. Sarebbe bene preparare la valigia secondo la tua ricetta...per "vedere l'effetto che fa". Un abbraccio. "

questo era il commento di Madama Dorè.
Per non so bene quale motivo, mi è arrivato via mail, enon si legge sul Blog, quindi lo pubblico.

Lila ha detto...

@ Madama Dorè
è vero, quello che scrivi. Dovremmo ricordarcelo, prima di uscire di casa; mentre facciamo il check-in di quello che c'è nelle tasche o in borsetta!


@ albafucens
che bello! a me pare di vivere in un mondo di pessimisti inguaribili..e così oltre all'indole, ci do dentro col gioco di Polyanna :D
un abbraccio a te
(dove si trova la dinamite?)

TuristadiMestiere ha detto...

tre gioiellini di propositi, prima di partire! Io purtroppo ho sempre delle aspettative molto altre, nei confronti dei posti nuovi (come delle persone nuove) e spesso resto delusa. Ma non riesco a non essere così. Bacio!

Mobu ha detto...

...le mangiano anche i pesci rossi (le briciole).
:))
Ciau
Mobu

Lila ha detto...

@ Turista di Mestiere
Ho imparato dalle delusioni (con le persone) ad abbassare le mie aspettative, verso gli altri: siamo umani!
verso i posti... e i viaggi... ma dai, anche con le persone, in realtà io cerco sempre il massimo, ma quello che mi sorprende, è che talvolta si ha più del massimo!
aspettare o non aspettare, allora forse non ha senso. :)


@ Mobu
acc! allora legherò un filo, a quel posto che si chiama Casa..così da saper sempre dove dirigermi per tornare :)