martedì, dicembre 29

limitati a due argomenti: il tempo e la salute della gente!

la salute
Butto giù due pastiglie, come se avessi ancora fame; come se potessero saziare il desiderio che le cose difficili finiscano così. Ogni volta che capitava qualche lieve accidente, o quando il lupo si parava davanti, ho pensato che convenisse tenere altro viaggio, ed ho sempre fatto ricorso all'omeopatia; invece adesso ho delle pasticche tonde piatte ed ingombranti che calano nello stomaco con più frequenza del panettone.

E me ne sto qui ad attendere l'anno nuovo, nel quale ho infilato in busta chiusa un sacco di piccole preghiere, che finiscono tutte in gioia e serenità. e salute, per me e tutti quelli cui voglio bene; lo attendo con una speranza riposta tra i ferri di una sala operatoria, perchè questi fastidi finiscano.

"allora, dottore, sono in cinta?"
"MMM. No, veramente i segni sarebbero diversi".
"Ah, allora ho preso un granchio".
"No, signora, è un polipo".

Ah. Beh, a me il pesce non èmai piaciuto tanto, ma i polipi, quelli fritti assieme agli anelli di totano, quelli si. Ed ora, mi perdonino, cominciano a starmi antipatici anche loro. Mi pare che da qualche parte abbiano anche loro le lische, come le trote, che non si puliscono mai abbastanza bene.
Lo so, non è la fine del mondo (per quella dicono di aspettare il 2012). Non è un lupo vero, ma un lupetto, anche se digrigna i denti e mi ha morso che pare che mi debba uscire dal corpo tutta la vita.
Diciamo che non è proprio il modo in cui si sogna di passare la fine dell'anno; non per questo tuttavia, ci sputerò sopra, a questo povero vecchio che s'allontana a passo di bolero, come se la trecentosessatreesima alba fosse niente.
Lo prendo come esempio. Mi alzo da terra, mi dipingo le unghie di rosso (simbolicamente, lo smalto rosso non mi piace quanto le mantelle o le scarpe di questo colore) e intaglio una decorazione nuova sul viso. Una di quelle mimetiche, tipo un sorriso da tuttoandràbeneche tantoiguaihannodafini', e indosso i vestiti più belli e l'anello di turchese. Un ciondolo nuovo dove c'è pittata la mia foto di guerra (il Bianconiglio) e sono a posto.
Il nemico sta caricando, e con il massimo dell'attenzione m'appresto ad usare la sua forza, non la mia che svapora con un niente, per abbatterlo.

Sto così, in piedi accanto al fiume, ad attendere l'anno nuovo, ritta come un eroe da tregenda, con tanto di capelli in piega e rimmel come monito a non piangere, per non sporcare le decorazioni di guerra.


 (....il tempo) 
Peccato che si sia messo a piovere.

.

15 commenti:

Antonella ha detto...

Hai toccato due tasti dolenti anche se lo hai fatto con frasi di una poesia unica. E sono le cose che ci sono più care soprattutto quando sfuggono, ti immagino forte a sfidare il dolore e il tempo con tutta l'energia che ci vuole e spero davvero che sia abbastanza. Intanto ti abbraccio forte. Scrivi così bene!

hobbs ha detto...

buon anno allora, nello spazio asciutto, tra una goccia e l'altra...

un abbraccio.

marina ha detto...

gli auguri di una donna che ospitò il polipo...25 anni fa'
marina, passata per caso

enne ha detto...

Lila, il mio utero è abitato da un fibroma che non controllo da tre o quattro anni.
Poi, per la serie "mal comune etc", non so quando, ma prima o poi sotto i ferri ci tornerò anch'io, e ancora, per problemi ossei.
Intanto a volte sono un po' zoppetta, e mi dico che se House ha fascino perchè io no?
Intanto ti abbraccio e ti auguro un anno sereno.
Poi, sai, nemmeno io riesco a sputare addosso al vecchio che se ne va: è sempre più forte di me.
;)

enne ha detto...

Scusa per la sovrabbondanza di "intanto".
Uso troppi avverbi, lo so.
E li ripeto.
:)

Lila ha detto...

Intanto (parafrasando Enne :) )
un convinto preaugurio a tutti!

Grazie Antonella. Scrivere è un modo per chiarire con se stessi, credo; scrivere su un blog, quindi cercando di addolcire e rendere fantastica ogni piccola cosa, forse estirpa il dolore con meno decisione che versare solo le parole su un diario segreto, ma rende le cose meno brutte.
Un gran sorriso

@ hobbs
mi tengo sottil, per rimanere in questo spazio. Un caro augurio anche a te per questo nuovo anno, e un abbraccio!

@ marina
ricambio gli auguri, Marina e grazie per la visita.
Spero che ne basti uno anche a me, di polipo, per i prossimi venticinque, anzi facciamo cinquant'anni!

@ enne
davvero, è 'brutto' ma sapere quante persone passano problemi analoghi se non consola proprio aiuta a dimensionare le cose. Tre cm per uno, e facciamo che quando arrivo ai ferri magari l'omeopatia (intanto ieri sono andata dal medico) ed io abbiamo già calato le forme!
Quanto agli 'intanto'... io sono nel periodo del "vabbè", almeno quando parlo. Sarà un autoincoraggiamento?
Facciamo 'mal comune mezzo gaudio, così ci si strappa un sorriso sul volto. é il modo migliore per combattere la paura, riderci e sorriderci su. Credo.
Un abbraccio (prolisso)

Anonimo ha detto...

Questo dolore che condividi mi ricorda un pezzo di opera che recita pressapoco "ridi pagliaccio...anche se il cuore piange".E'un modo molto gentile per esprimere la propria sofferenza senza renderla pesante. Avevo un'amica che "interpretava" le sue sventure come fossero pezzi da cabaret poi si offendeva se le amiche ridevano,fino al giorno in cui si è resa conto della ricchezza che possedeva...l'autoironia. A te non manca.. quindi auguri di un anno di salute, forza e serenità. "Che la forza sia con te"..

Baol ha detto...

Un abbraccio forte allora, tutto per te!

Eric ha detto...

Hi, i really like ur blog from my bottom of my heart and ur post really inspired me. ur blog is good u should promote it, I knew a website called blogerzoom.com for advertising and marketing, They are offering very unique features with cheap prices. They will promote ur blog through all over the network, all u have to do is pay more or less and rest leave it to blogerzoom advertising team to promote ur blog in every network. and see how u enjoy a lot while blogging.

Anna Righeblu ha detto...

Anch'io ti immagino forte e so che presto tutto sarà lontano, nei ricordi...
Un grande abbraccio e un augurio per i tuoi desideri!
Baci :-)

albafucens ha detto...

Cara Amica
ti aspetta una prova importante.. e iniziare in qualche modo ad estirpare quel polipetto con questi bei versi, credo sia lo spirito giusto con il quale affrontare la situazione..

ti abbraccio forte
e ti auguro ogni bene

Antonella ha detto...

Ciccina, domani parto spero tu stia meglio. passami una bella fine anno

Lila ha detto...

@ Anonimo
la storia sulla tua amica mi ricorda Cirano de Bergerac, uno dei miei pezzi preferiti... ma come dici tu, quando uno interpreta la vita come un pezzo di cabaret, non si deve offendere se gli altri ridono. A me piace che sia così, che ci si rida su assieme, perchè le cose, quando si ride, si fanno meno nere.
graze per l'augurio, che ricambio con le stesse parole: "che la forza sia con te"!

grazie Baol, e a te tanti auguri e un abbraccio ricambiato. Gli abbracci non bastano mai, secondo me. Quando si è felici perchè ci si scambia la felicità, e quando si è in difficoltà per sentirsi sostenuti... veri o virtuali, sono una invenzione meravigliosa!

@ Eric
thank you Eric, but I don't know if I'm intresting to pay for thath. I like to write for fun and because I have good blog's friendship, now. But thank you for the idea and your compliments.

Cara Anna Righeblu
mettiamoci eretti di fronte all'orizzonte e aspettiamo a vedere cos'arriva, dico sempre. E se sarà una tempesta, al massimo farò una doccia!
E poi come dici tu ci riderò sopra, come già sorrido adesso.
Cari auguri per te.

Albafucens (mi piace troppo tutto insieme, per abbreviarlo), cara amica... è dura per tutti i significati che nasconde, che sto cercando di scoprire mentre la medicina ufficiale penserà a toglirmi i fastidi. I versi rendono più dolce la bestiola, che forse alla fine s'addomesticherà.... mmm, non voglio sembrare blasfema, ma sembra una persnale versione di s. Francesco... e perchè no. NOn pretendo di parlare davvero ai lupi, a parte quelli visti in gabbia a Civitella Alfedena, ma col mio polipo penso di potercela fare (sragiono, oggi, perchè ho dormito poco).
Un carissimo abbraccio pieno di auguri per una bellissima serata, inizio d'un anno carico di promesse

Cara Antonella, ti auguro un buon viaggio e dei giorni sereni che diano un impronta subito positiva al nuovo anno. Sto già meglio, e perchè tutto questo calore è una bellissima coccola per l'anima!
Ancora tantissimi auguri.. e aspetto le foto sul blog!

UIFPW08 ha detto...

Voglio ringraziarti Lila per la gentilezza che doni e la dolcezza che regali per te un anno meraviglioso, con sincero affetto
Maurizio

Marisa ha detto...

Ciao, sono capitata casualmente sul tuo blog e ti faccio i complimenti per il tuo modo scorrevole, incisivo ed espressivo del tuo scrivere.
Ogniuno di noi ha per compagno il dolore, per alcuni è ben definito ed ha i connotati di un granchio o di un polipo o di un lupo, per altri sono spettri della mente.
Il dolore è l'unica emozione, se così si può dire, che appartiene a noi e che non potremo mai condividere con gli altri, come la gioia, l'amore, la passione e l'odio. E' l'unica cosa che ci appartiene assieme alla nostra dignità. Ti faccio un milione di auguri per la tua vita cominciando dal 2010. Marisa