domenica, febbraio 12

preferisco il suono della neve (102 cose da fare nella vita)


27- Alzarsi all'alba e infilarsi il cappotto sul pigiama, per essere soli a camminare sulla prima neve. Un silenzio d'attesa.

28- Nella notte ascoltare la neve che cade sul silenzio. Un silenzio dentro un suono.

29-  Ascoltare il suono di risa infantili dietro i pupazzi di neve, e scoprire che il suono che ti ascolti, è il crepitio sul ghiaccio delle tue risa che lo scaldano! Un silenzio stupito.

9 commenti:

Tiziana Bergantin ha detto...

Che bello alzarsi all'alba per camminare per primi sulla neve, bella l'immagine.

Anna Righeblu ha detto...

I punti 28 e 29 valgono anche per me... mi piace sentire (ma si può?) il "rumore silenzioso" della neve che cade.

albafucens ha detto...

è bellissimo il tuo elenco delle cose da fare :)

ci leggo un predisporsi a braccia aperte nei confronti della vita, per essere pronti ad accogliere tutto quello che di bello può riservarci

un abbraccio

Lila ha detto...

@ Tiziana
e bello farlo davvero! in una città come Roma, poi, la faccenda assume un certo grado di surrealtà!


@ Anna Righeblu
si può, si può. E' un suono dentro un suono. Un rumore silenzioso, appunto.


@ albafucens
ci provo. Apro le braccia, e quella (la vita) ci si catapulta dentro. il difficile è lasciarla andare, per incontrarne di nuova, a volte.
un abbraccio

Madama Dorè ha detto...

La neve mi affascina. Quando la vedo mi si riaffaccia alla mente il ricordo del suono lieve che facevano i fiocchi sull'ombrello nel gran silenzio che accompagna una nevicata...perfino in città.

Lila ha detto...

@ Madama Dorè
questi giorni ci hanno sorpresi un po', nevvero? per fortuna, chi non ha subito danni ha potuto ritrovare gioie infantili che parevano perse :)

Baol ha detto...

Il uono della neve è quel bellissimo silenzio soffice che ricopre tutto :)

TuristadiMestiere ha detto...

io ho scoperto che la neve fa rumore!!! Non lo avrei mai detto (a Roma non nevica DI SOLITO) e quindi quando l'ho scoperto ne sono rimasta affascinata! Io ho camminato in vestaglia sul balcone...vale come il tuo scendere in strada col pigiama sotto il cappotto???

Lila ha detto...

@ Baol
silenzio soffice... si,mi piace. e ora, a dire il vero, che tutto è tornato colorato, mi manca un poco!



@ Turista di mestiere
vale vale! e poi, sul balcone, qui a Roma, è come fossero i primi passi credo da sempre :D
che straordinario anno sembra questo!