mercoledì, giugno 23

Oggi che non ci sei, percepisco
l’odore ricorrente del mare
non più sommerso dal profumo di te.

Mi prende, ma mi perdo di nuovo
fra i ricordi che fremono
come fiori, sui rami attraversati dal vento.

L’odore, ha il suono d’un tuono,
promessa di temporale dal cuore;
di gocce che inumidiscono la pelle,
non ancora lacrime, non proprio pioggia;

Il rumore torna, se non mi lascio,
lasciandomi indietro affogata in battigia,
o come se fossi un giglio fra le dune
a invidiarne la fuga apparente.

M’appartengo e col tremito allento
la presa, lasciando che arrivi,
mischiato a un clamore di sale
il vento che strappa e fa male.

Sul guano del dolore che impazza
riscivola l’onda, e un profumo  leggero
schiaccia a terra i petali incauti,
ricordi caduti sul viale dell’anima.

E mi tengo in piedi, vergine di te.

6 commenti:

Anna Righeblu ha detto...

E'... bellissima!
Non trovo quasi il coraggio di continuare ma... oso...

Cara Lila, inizia oggi su www.ideeweekend.blogspot.com la raccolta “IDEE PER TRE ANNI”.
Mi piacerebbe tanto avere un tuo post tra quelli partecipanti.
Ti aspetto per festeggiare insieme i tre anni di “Ideeweekend e vacanze”.

Anna Righeblu

nicbellavita ha detto...

Sì, Lila: è bellissima.
Certe poesie un po' struggenti le sento sempre un po' mie.
Un bacio.

albafucens ha detto...

.. che meraviglia che hai scritto Lila, mi sono davvero emozionata a leggerla e sai.. l' ho riletta ben tre volte
.. è un bellissimo flusso di parole che si alterna come l'alta e la bassa marea..

è una delle cose che vorrei essere stata capace di scrivere io, tant'è bella, e la chiusa

E mi tengo in piedi vergine di te

da sola questa frase è gia poesia

un abbraccio e un bacio

Lila ha detto...

@ Anna Righeblu
come hai visto.... ho partecipato alla tua iniziativa!
molto simpatica.
E sono felice ti sia piaciuta la poesia.

@ Nicbellavita
le poesie struggenti sono di chi se le sente dentro. Dicevo una volta, che il poeta è solo un tramite di sentimenti condivisi.. forse è vero.

@ albafucens
accidenti, grazie. Che belle parole, le tue. E che bello che davvero ci sei, sempre.
un forte abbraccio a te

Madama Dorè ha detto...

Sono ricordi che volano via come i fiori di pesco alla brezza del mattino. Bellissima poesia...neanche a dubitarne! Un abbraccio e buona giornata!

Lila ha detto...

grazie Madama DOrè.
E buona giornata a te!