martedì, dicembre 16

Ma dove è finito, tutto il tempo?
Il respiro si mozza,
le ombre scompaiono
prima di un giro di meridiana.
Non le ho più, ma non vedo.
E ad ogni cieco passo
scolpito
avverto che è tutto qui.
Adesso.

3 commenti:

Mobu e AL ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lila ha detto...

Raccolgo qualche goccia,
dallo stagno della vita
su cui m'ero chinata
e l'identità si smarrisce.
Ciascuna rivede l'altra come sè.
La goccia che mi vede
si espande
ma mi contrae racchiudendomi.

Vi è qualche opacità
ma il lento sfiorire,
l'ondeggiare rotondo
dell'occhio che guarda,
mi rimanda lo stesso viso.
Un altro capello d'argento.
L'increspatura tiepida
di una lacrima che si confonde
tra le altre gocce,
riflettendo, parca,
solo la pelle del suo alveo.
Su cui restano tracce di me.

Un cerchio.

Mobu e AL ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.