giovedì, gennaio 14

il lutto portato sul cuore (Haiti)


http://download.kataweb.it/mediaweb/image/brand_viaggi/2009/03/27/1238169917675_donneditahiti1891.musedorsayparigi..jpg
             (immagine tratta da  http://viaggi.repubblica.it/multimedia/le-donne-di-gauguin/5322637/1/3)


Adesso i giornalisti correranno, appena i voli aerei saranno possibili o gli elicotteri solcheranno gli spazi tra un'isola e l'altra, a tentare di immortalere il dolore e la sofferenza.
Scatteranno le foto di occhi immensi, con le pupille dilatate fino all'inverosimile nella luce del sole caraibico; occhi che vedo quando un paziente ha paura di morire. Quando ha "un male brutto". Quando subisce un lutto che lo lascia con una sola irrisposta domanda:
e adesso?

Uno, o forse mille pensieri di solidarietà, di com-passione, di amore ed anche, se volete o potete, di aiuto fisico od economico possano giungere a sostegno di questo popolo.
Con l'augurio che lo sciacallaggio emotivo sensibilizzi all'aiuto chi puòdarlo in modo consistente.

Magari i nostri governi, che hanno speso milioni per un vaccino inutile, per rifornire le case farmaceutiche dei soldi persi con l'esaurirsi del "copyright" su certi farmaci. Magari qualcuno di questi giganti; si metterà la mano nel portafoglio e si farà migliore pubblicità di quella che fa il sospetto della subdola manovra attuata in caso della 'suina'.

...

Un drappo nero sventolato è una bandiera di pirati. Questo dolore è portato sul cuore.
Non credo che ci sia altro da dire.

(un link ad Aria, a scopo di percorrere questo laccio nero, fortificando un pensiero con l'altro)

7 commenti:

enne ha detto...

Hai perfettamente ragione.
Su un vaccino inutile si sono sprecati tanti soldi. Che gli autori di tale spreco si mettano una mano sulla coscienza, oltre che in tasca.
E che ognuno di noi, nel suo piccolo, faccia quello che può.
Buona giornata, Lila.

Jonny Tex ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Jonny Tex ha detto...

Speriamo che i potenti si diano da fare per quella terra bellissima

Antonella ha detto...

ma non so mica Lila se chi governa si mette una mano nella coscienza ( e soprattutto se ce l'ha una coscienza) Molti si sa approfitteranno di questa disgrazia per propri profitti, ma la gente comune ha cuore e su quello possiamo ancora fidare. Bacio

Lila ha detto...

@ enne
speriamo! e poi speriamo che la macchina dei soccorsi non si mangi quello che viene donato, con l'idea che tanto "quelli" sono poveri e gli basta poco!
Oggi mi andrebbe di essere uncavliere che combatte per la giustizia, ma ho solo le parole, che il fisico è reduce dal piccolo intervento.

@ Jonny Tex
me lo auguro. E vale quanto ho scritto ad Enne. E quanto ha scritto lei e suppongo molti altri, che ciascuno faccia quello che può; una preghiera, un soldino, un capitale.

@ Antonella
Come ti do ragione! però, se non sulla coscienza, si può sperare sul conservar la faccia!
e darsi da fare come si può.
Un caldo abbraccio

paroleamorsi ha detto...

e il lutto diventa ancor più forte: scomparsi bambini dagli ospedali! questo ho sentito al tg, hanno paura che tanti orfanelli siano stati e saranno rapiti!
E' AGGHIACCIANTE!
A presto

GM C

Lila ha detto...

@ paroleamorsi
è certamente angosciante! e speriamo almeno che lo scopo sia l'adozione:
Trovo agghiacciante tutta la realtà che si muove attorno a questa e purtroppo ad altre tragedie soprattutto nei posti poveri: lo sciacallaggio, i rapimenti, l'uso dei fondi...
I bambini orfani Haitiani,purtroppo credo che scomparissero anche prima; forse non quindici insieme, e sicuramente non lo avrebbero mai raccontato al nostro Tg.